I pini silvestri di Armo

I PINI SILVESTRI DI ARMO

ITINERARIO: Armo (849 m) – Ponte Franato (903 m) – Messane (1100 m) – Armo (849 m)

Tempo di percorrenza: 3,00 h

Dislivello: 400 m.

Percorrenza: Trekking

Difficoltà: E

Percorso ad anello che dall’abitato di Armo conduce alla valle dell’Armarolo, attraverso il bosco di pino silvestre con esemplari monumentali. Al secondo ponticello, in località “Ponte Franato”, si incontra un bivio da dove si può raggiungere Denai o Messane. Giunti agli ampi prati di Messane si ritorna ad Armo attraverso un percorso che alterna una leggera salita tra i faggi ed una discesa nella pineta.

La spettacolare pineta silvestre di Armo deriva da un rimboschimento effettuato alla fine del XIX° sec. dall’Amministrazione Austro-ungarica. I pini silvestri portano impressa nella corteccia la testimonianza ancora visibile di una pratica ormai perduta, la resinazione: si intagliava la corteccia al fine di raccogliere la resina in piccoli recipienti, dai quali veniva periodicamente raccolta per produrre pece e trementina. Le incisioni a V, profonde 1 cm, venivano definite a “spina di pesce” ed erano legate ai cicli di resinazione. Un pannello didattico ne descrive le modalità di estrazione, oltre ad indicare la tipologia boschiva (pineta dei substrati carbonatici) e le caratteristiche delle piante che la compongono.