San Lorenzo di Cadria

La chiesetta di San Lorenzo sorge isolata su un terrazzamento a valle del borgo Cadria. Di origine antichissima, probabilmente fu edificata dai Longobardi.  Venne restaurata nel 1547, data riportata sopra l’affresco sulla facciata raffigurante il santo patrono.  Il campanile sostiene due campane chiamate Santa Croce e Lorenzina: quest’ultima secondo la leggenda, possiede capacita benefiche contro gli spiriti maligni. Il 10 agosto si festeggia San Lorenzo offrendo a ciascun fedele un quinto di vino ed un pane, usanza che trae le sue origini fin dal 1588, quando fu istituito un lascito testamentario da Angelo Stefani di Magasa, al tempo proprietario del terreno su cui sorge la chiesa. Dal 1978 il comune di Magasa è diventato proprietario della chiesa con l’obbligo morale di rispettare l’originaria volontà del beneffatore.